Il Libro

Copertina volume

Acqua e terra si mescolano di continuo nei territori tra i fiumi Livenza, Piave e Sile fino al mare, tra canali navigabili e di bonifica, nelle trincee a ridosso dei fiumi e nella quotidianità della vita dei soldati, ma anche nelle retrovie, in un territorio in cui l’acqua è al tempo stesso risorsa, ma anche minaccia, o, come nel caso della Grande Guerra, strategia.

Il volume collettaneo e questo sito web, ideati e voluti dal Gruppo di Coordinamento dei Comuni del Basso Piave per il Centenario della Grande Guerra, e realizzati grazie al sostegno della Regione Veneto, raccolgono e raccontano in modo organico un’importante passato identificato da una specificità anfibia che ha inciso in maniera originale e unica nel caratterizzare le vicende della Grande Guerra in quest’area.

Sommario

INTRODUZIONE STORICA. L'ANNO DEL PIAVE
di Matteo Polo

SAN STINO DI LIVENZA NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE
di Luigi Perissinotto

TORRE DI MOSTO. TERRA DI PASSAGGIO NELLA GRANDE GUERRA
di Lucia Tracanzan

CEGGIA NELLA GRANDE GUERRA
di Lia Artico, Maurizio Marchesin e Federico Mariani

LA GUERA GRANDA A NOVENTA DI PIAVE
di Paolo Fogagnolo

LA CHIESA CON DUE CAMPANILI: FOSSALTA DI PIAVE
di Bruno Marcuzzo

ERACLEA. LA “GUERRA IN CASA” A GRISOLERA
di Luigino Paro

SANGUE, FANGO, OBLIO. LA GRANDE GUERRA A SAN DONA' DI PIAVE
di Marino Perissinotto

IL GRANDE PERICOLO. IL MARTIRIO DEL TERRITORIO DI MUSILE
di Lodovico Bincoletto

JESOLO. CAVAZUCCHERINA
di Giuseppe Artesi

GLI UOMINI, I LUOGHI E LE MEMORIE DELLA BATTAGLIA DEL SOLSTIZIO TRA CAPO D’ARGINE, LOSSON E MEOLO
di Oliviero Pillon

UN PICCOLO COMUNE NELLE RETROVIE DEL FRONTE DEL PIAVE. QUARTO D''ALTINO E LA GRANDE GUERRA
di Sergio Sbalchiero