Villa Folco - Dreina

Villa Dreina - sede del Corpo dell'Armata

Poco lontano dalla nostra chiesa e dalla piazza di Meolo, nella ottocentesca Villa Folco-Dreina, il Generale Armando Diaz aveva stabilito, subito dopo Caporetto, il Comando del Quartier Generale del suo (XXIIIo) Corpo d’Armata.

E qui lo raggiunse, nel pomeriggio dell’8 novembre 1917, il Colonnello Rota del Ministero della guerra con la notizia della avvenuta nomina a Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.
Armando Diaz apre la busta consegnatagli, scorre la lettera e si limita a dire soltanto:
"Andiamo!".
Arriva a Padova alle 19.30.

Il giorno seguente, il 9 novembre, mentre l’Agenzia Stefani dà notizia ufficiale del cambio di guardia al vertice dell’Esercito Italiano, Armando Diaz si mette al lavoro, cercando di farsi un quadro della situazione.

Il suo primo atto è un telegrafico messaggio alla Truppe: 

Assumo la carica di Capo di Stato Maggiore dell’esercito e conto sulla fede e sulla abnegazione di tutti.