Convegno "terre di bonifica"

Apr 23. Apr 23.

La Grande Guerra nelle terre di bonifica

La Grande Guerra ha assunto una specifica identità nelle terre di bonifica attraverso il loro ritorno all’originaria natura anfibia.

L’acqua, non solo con il Piave divenne ultimo baluardo italiano, ma anche nella forma di paludi ed allagamenti fu strategia funzionale alle operazioni belliche. La distruzione degli impianti idrovori, il ritorno della malaria, unitamente al rigido e piovoso inverno 1917, incisero quali ulteriori elementi di un’articolata complessità tanto nella mobilità degli eserciti, quanto nelle vicende del profugato in terra occupata.

Il colloquio storico promosso dal CEDOS in collaborazione con il Consorzio di Bonifica Veneto Orientale, approfondisce il tema attraverso i contributi di storici ed esperti che affronteranno vari aspetti: battaglie e strategie, l’esodo dei civili, la guerra e le opere idrauliche, l’immaginario della Battaglia del Solstizio, la presenza dei legionari cecoslovacchi nelle terre di bonifica.

Date
April 23, 20162016-04-23T09:00:00 - April 23, 2016 2016-04-23T01:00:00
Time
9:00 AM 2016-04-23T09:00:00 - 1:00 PM 2016-04-23T01:00:00
Location
Sala "V. Ronchi", Piazza Indipendenza - San Donà di Piave
URL
www.bonificavenetorientale.it

Programma - ore 9.15

Saluto del Presidente del Consorzio di Bonifica Veneto Orientale
Giorgio Piazza

Saluto del Presidente del CEDOS
Sergio Tazzer

La guerra a quota zero nella memorialistica
Paolo Pozzato

In battaglia da Caposile a Fossalta
Matteo Polo

Combattere fra mare e laguna
Giuseppe Artesi

Il profugato nelle terre d’acqua e di palude
Chiara Polita

La Grande Guerra nelle bonifiche e paludi del Veneto Orientale
Elisabetta Novello

Il mito del Piave nella Battaglia del Solstizio
Lisa Bregantin

Legionari cecoslovacchi al fronte per una loro patria futura e presentazione del Quaderno CEDOS n.5  (Kellermann editore)
Sergio Tazzer
Moderatore: Paolo Pozzato

Programma - ore 11.45

Al termine del colloquio storico:
Inaugurazione mostra storico-fotografica
a cura di Angelino Battistella e Renzo Toffoli con la collaborazione di Lucia Basso.