Harvey e Frances - volontari a stelle e strisce

Nel 1918 Harvey Ladew Williams era un giovanotto di alta statura, colto e dai modi garbati, che conduceva la sua autoambulanza Ford T lungo le strade polverose del Basso Piave.
Frances Ryan era una giovane venticinquenne, graziosa e determinata, che alternava la sua permanenza a Venezia con le visite ai posti di ristoro per i militari presenti nelle retrovie del fronte. Sia Harvey che Frances erano volontari della Croce Rossa Americana. Autista di autoambulanza lui, ispettrice lei, trascorsero entrambi una parte significativa della propria esperienza bellica nel territorio altinate. 

Harvey nacque nel 1900 nella cittadina di Stamford, nel Connecticut.
Dopo avere trascorso la sua infanzia nel Tennesse e la sua adolescenza nel New Jersey, si iscrisse nel 1916 alla Harvard University. Lo scoppio della guerra spinse molti studenti americani ad entrare nelle formazioni volontarie di autisti di autoambulanze.
Il giovanissimo Harvey trascorse sette mesi di servizio a Verdun, in Francia, con la sezione 26 dell’American Field Service. Congedato, tornò in patria, ma dopo pochi mesi si arruolò nuovamente per un altra ferma volontaria.
Nel luglio 1918 era in Italia con l’American Red Cross.
Dopo avere fatto tappa a Londra, Parigi, Milano e Schio venne finalmente destinato alla Terza Sezione autoambulanze con sede a Casale sul Sile, dove giunse il 14 luglio 1918.
Prestò servizio nel settore del Basso Piave fino all’offensiva di Vittorio Veneto. Al termine del conflitto rientrò negli Stati Uniti e fece carriera lavorando in diverse compagnie commerciali. Morì nel 1986.

Volontaria americana Frances Ryan

Frances Ryan nacque nel 1893 nei dintorni di Hot Springs, nello stato del South Dakota. Il padre era un facoltoso allevatore di bestiame. Nel 1915 Frances stava frequentando un corso di laurea a Denver quando conobbe Lowell Jackson Thomas, scrittore di successo, giornalista e commentatore radiofonico, del quale si innamorò.
Alcuni anni dopo, Lowell venne incaricato dal presidente americano Wilson di far parte di una delegazione inviata in Europa per raccogliere testimonianze del conflitto e scrivere articoli per le testate giornalistiche statunitensi. Il 4 agosto 1917, poco prima della partenza della delegazione, Frances e Lowell si sposarono. Lei seguì il marito nei suoi reportages sul fronte occidentale ed anche in seguito, quando si recò in Italia. Da lì Lowell si recò in medio oriente al seguito del generale Allenby, comandante delle truppe britanniche in Palestina.
Nel frattempo Frances, che si era da tempo arruolata come volontaria nella Croce Rossa Americana, operò attivamente sul fronte italiano nel suo ruolo di ispettrice.
Per un certo periodo dimorò a Roma e a Genova, ma in seguito si trasferì a Venezia, dove trascorse la maggior parte del suo soggiorno italiano compiendo frequenti ispezioni negli ospedali e nei posti di ristoro gestiti o finanziati dall’American Red Cross.
Alla fine della guerra Frances raggiunse il marito negli Stati Uniti ed in seguito lo accompagnò nei suoi numerosi viaggi intorno al mondo. Morì nel 1975.